Menu

Psicologia dell’emergenza: come risponde la nostra mente alle situazioni stressanti e di crisi

6 Marzo 2020

La psicologia dell’emergenza è la branchia della psicologia che attiva una risposta di supporto in tutte quelle situazioni di crisi e, per l’appunto, di emergenza. Il supporto psicologico entra in campo a fronte di situazioni di forte stress mentale, quando il cambiamento che si deve affrontare è insolito e particolarmente complesso, come ad esempio nel caso di terremoti ed alluvioni. Chiaramente in questi giorni il Coronavirus catalizza tutta l’attenzione, riempie le nostre vite e alimenta le nostre preoccupazioni, notizie discordanti e poco chiare hanno creato una situazione insolita e preoccupante. L’irrealtà di questa condizione che ci troviamo a vivere fa riflette sul concetto di emergenza, e genera in molti di noi la sensazione di essere sul punto di perdere il controllo.

L’articolo cercherà di illustrare come si reagisce di fronte a queste situazioni insolite, e a come la nostra mente può aiutarci a superare momenti così delicati.

Paura, un’amica per la Sopravvivenza 

Il paradosso di queste situazioni d’emergenza e di crisi, è che la paura invece di bloccarci può diventare una risorsa. Ovviamente ognuno di noi reagisce in maniera differente alla realtà quotidiana, in base a come la stessa viene percepita. Tale considerazione ci fa quindi riflettere sul fatto che verosimilmente molti di noi vivono la crisi con sentimenti di grande ansia e preoccupazione, e con una profonda paura di perdere il controllo. Tuttavia l’effetto paradosso, di fronte ad eventi di portata “catastrofica”, è quello che malgrado tutto le nostre reazioni sono quelle di affrontare la situazione traumatica. La forte ansia che ci crea ad esempio la possibilità di essere contagiati, ci spinge in realtà a cercare delle soluzioni, ad affrontare comunque la nostra giornata e a tentare di esercitare una qualche modalità di reazione funzionale. 

La paura non è un’emozione buona o cattiva, ma funzionale o disfunzionale. Se affrontata in maniera funzionale diventa fondamentale per la nostra sopravvivenza.

Situazioni imprevedibili: un evento traumatico

Il trauma di fronte ad un evento particolare (eccezionale) può portare ad uno stress fisico molto intenso. L’esperienza traumatica può generare un senso di sofferenza e dolore, una sorta di incapacità a reagire anche se si vorrebbe poter fare comunque qualcosa. Una situazione di emergenza richiede una particolare lucidità, in quanto le nostre capacità di adattamento sono messe in difficoltà. “Subire passivamente” può essere la verosimile reazione che la nostra mente mette in campo per contestualizzare quanto sta accadendo. Il consiglio che mi sento di dare è quello di provare a gestire in maniera attiva questa emozione, di canalizzare e “ascoltare” l’emozione di dolore, per poter quindi tornare ad una condizione di controllo o comunque ad una gestione emotiva positiva del nostro comportamento.

Non è semplice, solamente facendo emergere emozioni forti è possibile a sua volta affrontarle e superarle. In molti casi può essere vantaggiosa la guida ed il supporto di un esperto, perché il percorso di superamento dell’esperienza traumatica non è di facile ed immediata soluzione.

La Psicologia dell’emergenza cosa può fare?

Credo che un intervento mirato, preciso e tempestivo in momenti di crisi particolari possa riuscire fondamentale. Le scelte e i cambiamenti che si devono mettere in atto non sono per nulla scontati. E come descritto anche sopra nell’articolo, è importante aiutare a direzionare le emozioni profonde all’esterno dell’individuo. Lo psicologo può aiutare a far canalizzare le emozioni in modo che la persona possa superare quella ambivalenza che si crea, fra la difficoltà di affrontare un’emozione e convogliare l’emozione in una direzione ben precisa, per uscire dalla crisi.

L’essere umano è per natura poco incline ai cambiamenti, quando il cambiamento è immediato, complesso e fuori dagli schemi, è ancora più difficile riuscire ad affrontarlo e ad adattarsi. Solo attraverso un lavoro emotivo, di problem solving e di reazioni immediate, si riesce a trovare soluzioni funzionali anche in un momento di emergenza.

Se senti di essere in crisi in fasi critiche e di emergenze contattami per avere maggiori informazioni cliccando nel link o chiamandomi al 340.41.90.915.

Categorie: ,

Tag: agorafobia, ansia, coronavirus, crisi, fobie, paura, psicologia dell'emergenza, Stress

Torna al blog
Condividi:

Ti aiuterò a superare i disagi e le crisi in tempi brevi, ricevo su appuntamento a Padova, Vicenza, Treviso e Rovigo.


Ricevo su appuntamento a:

Padova

in Riviera Tito Livio, 36 Fermata Tram Livio

Mappa

Rovigo

presso CoopUp Rovigo - Coworking, formazione e incubatore d'impresa in Viale Porta Adige, 45/G, 45100 Rovigo RO (appuntamento solo su richiesta)

Mappa