Menu

Perché vengono le ossessioni?

3 Ottobre 2019

Perché e da dove vengono le nostre ossessioni? Qual’è la causa? Come faccio ad uscirne del tutto? Sono le domande che molto spesso mi vengono rivolte da un paziente; la risposta non è così semplice ed immediata perché il fenomeno psicologico è complesso.

Se vuoi saperne di più su paura, panico, ossessioni e fobie scarica il mio e-book gratuito:

“ANSIA E PAURA. Breve guida sulle diverse patologie fobiche e sulle strategie per superare ansia e panico”

Viviamo in una società iper-controllante, la nostra tendenza è quella di avere sempre tutto sotto controllo, di riuscire a prevedere ogni cosa, sul lavoro, a casa, nel tempo libero. Purtroppo tutto ciò è impossibile, ed è proprio di fronte a questa impossibilità che molto spesso incontriamo l’ossessione e ne veniamo “imprigionati”. La conseguenza è che non riusciamo più a vivere serenamente ma al contrario sviluppiamo uno stato continuo di allerta, ansia e tensione.

Ossessioni e pensieri ossessivi

Semplificando il contesto, possiamo immaginare le ossessioni come un “chiodo fisso”, qualcosa al quale vorremmo smettere di pensare ma più cerchiamo di smettere e più ci ritorna in mente. Si tratta insomma di idee e/o rappresentazioni mentali (pensieri, immagini, impulsi, parole, frasi) che in maniera non volontaria si presentano alla nostra mente in maniera ricorrente e persistente, malgrado ogni tentativo di ignorarle, accompagnate da sensazioni di ansia e agitazione. In alcuni casi il pensiero ossessivo può dare vita a disturbi ossessivo-compulsivi complicando ulteriormente la vita del soggetto.

Le ossessioni dunque tendono ad essere ripetitive e a complicare non poco il vissuto quotidiano. La difficoltà principale sta proprio nel cercare di pensare e ragionare in maniera lucida, senza essere viziati dall’effetto disturbante ed eccessivo della rappresentazione ossessiva. 

Perché siamo vittima delle ossessioni?

L’ossessione nasce in genere da una preoccupazione. Se ad esempio ho paura del prossimo esame all’università oppure di superare un colloquio di lavoro o di portare a termine una vendita, è probabile che nasca in me un pensiero negativo: posso iniziare a pensare ripetutamente che qualcosa andrà male. E più continuo a pensare che andrà male, più la tensione aumenterà. E all’interno di una spirale senza fine: più la mia ansia aumenta e più il pensiero ricorrente invierà immagini negative: l’esame non verrà superato, il colloquio di lavoro sarà pessimo, la vendita non andrà a buon fine. Come è facile intuire è proprio l’arrovellarsi del pensiero stesso che rende l’ossessione pregnante di significato. Spesso accade che le persone che vivono forti sensi di colpa possano essere maggiormente esposte a cadere nel vortice delle ossessioni. 

Un esempio di come si struttura un’ossessione

Oggi vi porto l’esempio di un caro collega che, durante l’ultimo anno, ha riconosciuto di vivere molto spesso intense sensazioni ossessive. Davide (nome di fantasia) ogni qual volta si trova a dover prendere delle decisioni importanti per i propri dipendenti viene colto da una sensazione come se fosse sotto tortura

E’ lui stesso a spiegare che per prendere qualsiasi decisione deve prima porsi mille domande. La paura di sbagliare, di non trovare le giuste soluzioni per i suoi collaboratori, genera una spirale di pensieri, idee e scenari su come le cose potrebbero evolvere in maniera negativa. E’ proprio questo circolo vizioso di domande e di immagini che non gli permette di vedere le cose realmente in maniera lucida. Davide ha ormai realizzato che questa modalità di pensiero non è più efficace, anzi lo limita e lo lascia stanco e nervoso anche fuori dal contesto lavorativo. Come se lo seguisse anche a casa. In realtà D. sta sperimentando l’invasività del pensiero ricorrente, il risvolto ansiogeno che ne deriva e la tenacità di un disturbo difficile da contrastare senza un aiuto esterno.

La Terapia Breve Strategica consente interventi, strategie e soluzioni efficaci per superare le ossessioni ed i disturbi ossessivo-compulsivi ad esse collegati.

Contattami al 340.41.90.915 per saperne di più o per fissare un incontro di consulenza.

Categorie:

Tag: ossessioni, Terapia Breve Strategica

Torna al blog
Condividi:

Ti aiuterò a superare i disagi e le crisi in tempi brevi, ricevo su appuntamento a Padova, Vicenza, Treviso e Rovigo.


Ricevo su appuntamento a:

Padova

in Riviera Tito Livio, 36 Fermata Tram Livio

Mappa

Rovigo

presso CoopUp Rovigo - Coworking, formazione e incubatore d'impresa in Viale Porta Adige, 45/G, 45100 Rovigo RO (appuntamento solo su richiesta)

Mappa