Menu

Ossessione da covid: quando la paura della contaminazione prende il sopravvento

17 Novembre 2020

Parlare di ossessione da Covid potrebbe sembrare irriverente oppure poco corretto rispetto ai messaggi che ci arrivano dalle autorità sanitarie. Tuttavia il messaggio che vorrei veicolare nel presente articolo è legato a tutte quelle forme irrazionali di paura legate ai temi della contaminazione e del contagio. Ovvero quelle situazioni che rischiano di far sviluppare un disturbo ossessivo dal quale diventa difficile uscire, indipendentemente dalla problematica del coronavirus.

Ossessione da covid e contaminazione

Anche prima dell’arrivo del Covid 19, la paura di un possibile contagio è sempre stata legata ai rischi di contaminazione da batteri, virus, sporco, parassiti. Il lavaggio delle mani è un modo per proteggersi ma spesso i comportamenti possono indurre a lavarsi continuamente le mani, in maniera irrazionale. Tanto da consumarle, come se si fossero spellate, procurandosi anche arrossamenti e ferite superficiali. Questa necessità continua e compulsiva di lavarsi le mani per la paura di rimanere contagiati rischia di sviluppare un vero e proprio disturbo ossessivo compulsivo (DOC).

Quali soluzioni disfunzionali nella paura da contaminazione

In termini generali, per evitare il rischio di contagio si mettono in atto una serie di comportamenti che potremmo definire disfunzionali. Trai i più ricorrenti vi è la tendenza a lavarsi ripetutamente le mani ogni qual volta si percepisce la sensazione di essere sporchi, oppure ogni volta che si tocca un qualsiasi oggetto. Si tende inoltre ad evitare di entrare in contatto con le persone o gli oggetti, si preferisce rimanere a distanza di sicurezza e a disinfettare di continuo sé stessi e gli oggetti (ad esempio lo smartphone, il portatile, le maniglie delle porte, etc.). Anche i vestiti vengono cambiati non appena li si percepisce sporchi e spesso si sviluppano delle procedure specifiche anche per toglierseli quando sporchi, in modo che non vengano a contatto con le mani, per poi metterli a lavare. Altrettanto spesso si chiede anche l’aiuto della famiglia, per essere supportati proprio nei comportamenti di pulizia degli spazi e dei luoghi della casa.

Comportamenti eccessivi ed esagerati

Tali soluzioni non sono necessariamente qualcosa di negativo, il problema di fondo è il fatto che tali comportamenti tendono a divenire eccessivi ed esagerati. Rischiano di rovinare la qualità della vita di una persona, trasformandosi in vere e proprie ossessioni, ossia comportamenti ripetitivi che non possono non essere svolti, altrimenti si avverte una sensazione di disagio e fastidio. Se vuoi saperne di più su ansia e ossessioni puoi scaricare il mio e-book gratuito:

“Ansia e Paura. Breve guida sulle diverse patologie fobiche e sulle strategie per superare ansia e panico”

Ossessione da Covid: disturbo ossessivo compulsivo e coronavirus

Anche nel caso del Coronavirus una delle indicazioni chiave per non essere contagiati è appunto quella di lavarsi le mani. E’ quindi fondamentale seguire le corrette indicazioni fornite dal Ministero della Salute. Tuttavia in tutte quelle situazioni in cui la paura da contagio abbia portato alla formazione di comportamenti compulsivi ed ossessivi, è importante intervenire entrando in un’ottica di cambiamento. L’idea è che mettere in pratica comportamenti ripetitivi, come quello di lavarsi in continuazione le mani anche cento volte al giorno, non necessariamente ci tutela dal rischio di rimanere contagiati. E’ importante comprendere che è necessario lavarsi le mani nelle occasioni opportune, quelle necessarie ad essere tutelati dal contagio ( ad es. prima di mangiare, dopo aver tossito e soffiato il naso, quando si è vicino ad una persona malata, quando si cucina, etc.). Quando si eccede esageratamente la precauzione rischia di diventare una mania, cioè un disturbo ossessivo compulsivo.

Ossessione da covid e Terapia breve strategica

In passato ho svolto percorsi specifici di terapia a fronte di problematiche connesse alla paura da contagio. E anche oggi, durante questo periodo così delicato, sto aiutando alcuni pazienti a superare la paura di poter essere contagiati. La Terapia Breve Strategica aiuta a trovare comportamenti corretti di fronte a tali paure, attraverso strategie specifiche che favoriscono una comprensione equilibrata della realtà, differente da quella instillata dalla paura stessa. Spesso cercare a tutti i costi il controllo della situazione che stiamo vivendo ci porta a perderlo completamente. Per tale motivo i comportamenti irrazionali, legati al lavaggio delle mani, anche se ci aiutano a gestire le problematiche legate al contagio, possono rischiare di innescare un circolo vizioso che porta al disturbo ossessivo compulsivo. Attraverso la Terapia Breve Strategica è possibile ridimensionare questo comportamento, all’interno di un’ottica di gestione e di riequilibrio delle nostre emozioni.

Contattami al 340.41.90.915 per saperne di più oppure mandami una mail o scrivimi per fissare un appuntamento.

Categorie:

Tag: compulsione, disturbo ossessivo compulsivo, ossessione da covid, ossessioni

Torna al blog
Condividi:

Scarica il mio e-book

Ansia e paura

Breve guida sulle diverse patologie fobiche
e sulle strategie per superare ansia e panico.

Compila il seguente modulo per ricevere l’e-book

Ti aiuterò a superare i disagi e le crisi in tempi brevi, ricevo su appuntamento a Padova, Vicenza, Treviso e Rovigo.


Ricevo su appuntamento a:

Padova

Via del Commissario, 42 35124 Padova PD

Mappa

Da oggi puoi organizzare
una prima consulenza gratuita di 15 min con Calendly

Prenota la call

Prenota la tua seduta di Psicoterapia online di 50 min con Calendly

Contattami su Whatsapp