Menu

La paura di morire, come l’ansia ed il panico si trasformano in depressione

10 Aprile 2021

La paura di morire è una tipologia di sensazione che prima o poi nella nostra vita arriva. Soprattutto in questo periodo di pandemia, ci siamo ritrovati a pensare più spesso al nostro futuro in chiave negativa. La paura di morire è una tipologia di sensazione che le persone che soffrono di ansia e panico sperimentano spesso, vivendo la loro vita con grande difficoltà. In questo ultimo anno tutti ci siamo trovati a provare una analoga sensazione. Il Covid 19 ci ha messo di fronte al concetto di morte e fatto esperire cosa significhi la paura in un’ottica di sopravvivenza. Nell’articolo di oggi affronterò i temi della paura e della morte, sottolineandone l’evoluzione in un’ottica depressiva e di scoraggiamento generale. 

Paura di morire e paura di perdere il controllo

Un attacco di panico è la massima espressione della paura.  Chi ha vissuto un attacco di panico nella sua vita sa bene che la sensazione di paura alla base può esprimersi un due modalità. La prima è essenzialmente fisica: una sensazione di tachicardia, sudori freddi, tremori, sintomi che fanno sentire come se si stesse per morire. La seconda sensazione è quella di perdere il controllo del proprio corpo e di se stessi, quasi di impazzire. Due emozioni che  nella loro massima espressione possono indurre un’esperienza di puro panico. 

Paura di morire e Covid

La paura di morire di malattia è una tipologia di paura specifica, che possiamo definire come ipocondria. Nel caso della paura delle malattie spesso la preoccupazione è legata alla gestione della condizione di malattia stessa. Nel caso del Covid, invece, la paura ha spostato decisamente i pensieri nella direzione del rischio di morte, creando sentimenti di vero e proprio panico.  Per cercare di fronteggiare e superare questi timori, la reazione emotiva ha comportato in qualche caso la comparsa di sentimenti contrastanti di apatia e anche di depressione

paura di morire

Covid e depressione

La depressione di cui parlo consiste in una condizione di scarsa voglia di fare, accompagnata anche da momenti di tristezza e di profonda sofferenza. L’immobilismo creato dal non poter uscire e vivere il quotidiano in totale normalità, ha determinato uno stravolgimento della nostra vita. L’ansia e la paura di morire, pur essendo sempre presenti, hanno dato sfogo a occasioni di grande rabbia, che si è esaurita in momenti di vuoto interiore. Molte persone soffrono, non vedono la possibilità di uscire da questa situazione: genitori ricoverati per Covid che non possono vedere i figli, persone che non riescono a lavorare o non trovano lavoro, studenti che non possono più frequentare la scuola e l’università. Tutte situazioni che dal punto di vista psicologico pesano in maniera importante, determinando condizioni di ansia, di depressione e poca voglia di vivere una vita attiva. 

La terapia breve strategica

Nella mia esperienza di questo ultimo anno ho seguito molte persone vittime di tali situazioni di ansia e depressione. Sono riuscito ad aiutarle, proponendo strategie pratiche, seguendole con continuità, supportando il loro stato d’animo emotivo e fornendo anche soluzioni efficaci. La strategia adottata è quella di lavorare sulla motivazione a vivere le giornate diversamente, cercando di favorire un nuovo equilibrio emotivo.

Se vuoi saperne di più scrivimi al 3404190915 per avere maggiori info oppure mandami una mail a studio@guidodacutipsicologo.it possiamo trovare soluzioni funzionali per superare la tua situazione di blocco emotivo, ansia e depressione.

Categorie:

Tag: ansia, Attacchi di Panico, paura

Torna al blog
Condividi:

Scarica il mio e-book

Ansia e paura

Breve guida sulle diverse patologie fobiche
e sulle strategie per superare ansia e panico.

Compila il seguente modulo per ricevere l’e-book

Il mio shop

Contattami su Whatsapp