Menu

Il metodo – L’Approccio Breve Strategico

Una delle convinzioni più diffuse ed ingannevoli legata al mondo della psicologia è che per risolvere problemi complicati o che persistono da molto tempo siano necessari percorsi terapeutici altrettanto lunghi e faticosi.

L’Approccio breve strategico sfata questa convinzione applicando un modello innovativo per la risoluzione dei problemi
psicologici.

In specifico l’intervento strategico si caratterizza per essere rapido e focalizzato. Mira ad estinguere i disturbi presentati dal paziente favorendo anche un cambiamento nella percezione che il soggetto ha di se degli altri e del mondo. In tale modo la persona costruisce un nuovo equilibrio che le permette di vivere la propria realtà in maniera più funzionale. La terapia strategica sin dalle prime sedute mira a risolvere problematiche che affliggono la persona concentrandosi su quelle dinamiche: comportamentali, relazionali, emotive in cui la persona è intrappolata. Nel proseguo della terapia si consolida e fortifica il raggiungimento degli obiettivi terapeutici della persona. Un intervento terapeutico breve ottiene miglioramenti efficaci e rilevanti anche dopo 6 sedute.

Di conseguenza la terapia strategica si caratterizza per un intervento duraturo ed efficace nel tempo.

ALCUNE COSE IMPORTANTI DA SAPERE DELLA TERAPIA BREVE STRATEGICA:

Non vengono prescritti farmaci.

– Il principale obiettivo della terapia è quello del cambiamento. Il terapeuta deve stimolare e facilitare questo cambiamento attraverso diverse azioni terapeutiche.

– Per fare questo vengono anche assegnati alcuni esercizi pratici (homeworks), con l’obbiettivo di aiutare la persona a sbloccare la realtà problematica favorendo una risoluzione del problema.

RISULTATI DI EFFICACIA ED EFFICIENZA DEI PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO NELLA CURA DEI SEGUENTI DISTURBI:

Disturbi d’ansia (nel 95% dei casi)

Disturbo da attacchi di panico – agorafobia – disturbo d’ansia generalizzato – fobia sociale
– disturbo post-traumatico da stress (PTSD) – fobie specifiche (di animali, oggetti, situazioni)

Disturbi ossessivi compulsivi (nel 89% dei casi) – ossessioni – compulsioni – disturbi somatoformi (ipocondria, dismorfofobia, ecc..

Disordini alimentari (nel 83% dei casi) – Anoressia – Bulimia – Vomiting – Binge Eating

Disturbi sessuali (nel 91% dei casi) – difficoltà di erezione – eiaculazione precoce – vaginismo e dispaurenia – disturbi del desiderio

Depressione (nel 82% dei casi) – nelle sue varie forme

Problemi relazionali nei diversi contesti (nel 82% dei casi) – coppia – famiglia – lavoro – relazioni sociali

Problemi dell’infanzia e dell’adolescenza (nel 82% dei casi) – disturbo da deficit dell’attenzione con iperattività, – disturbo oppositivo-provocatorio, – mutismo selettivo, – disturbo da evitamento, – ansia da prestazione, – fobia scolare – disturbo da isolamento

Disturbi legati all’abuso di Internet (nel 80% dei casi) – la dipendenza dalla rete – la information overloading addiction: quando le informazioni non bastano mai – lo shopping compulsivo in Rete – on-line gambling: ovvero le scommesse in rete – il TRADING on-line compulsivo – la chat dipendenza – la dipendenza da cybersesso

Tratto da: www.centroditerapiastrategica.org

Ti aiuterò a superare i disagi e le crisi in tempi brevi,
ricevo su appuntamento a Padova, Vicenza e Rovigo.

Prenota un incontro

Ricevo su appuntamento a:

Padova

in Riviera Tito Livio, 36
Fermata Tram Livio

Mappa